Via Peruzzi, 13
41012 Carpi (Modena)
tel. 059 691573 - fax 059 642074
IBAN: ccp IT33C0760112900000017532417
IBAN: ccb IT60F0306902477100000046059
IBAN: ctu IT96Y0100003245243300313532

comunicazioni
Risultati immagini per registro
Comunicazioni
Registro
 
 
Risultati immagini per orario di apertura
transparent-alarm-icon-alert-ic
Orario Segreteria
Orario delle
lezioni

 

Google_for_education.png

Risultati immagini per facebook     Risultati immagini per youtube

sportello telematico

Centro di formazione
ufficiale
img texa
L'impresa incontra la scuola
per la formazione dei
tecnici di domani

Sede ufficiale
"Giornate Formative Docenti"
img omron

 benessere rid

Messaggio
  • Avviso Privacy Policy

    Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la privacy policy.

    Per saperne di piu'

Tradizioni
Feste in Cina

La Repubblica popolare cinese adotta ufficialmente il calendario gregoriano; d'altra parte, il calendario giuliano era già conosciuto e utilizzato in Cina fin dai tempi di Marco Polo. Tuttavia, accanto al calendario gregoriano, continua ad essere osservato, soprattutto per le festività, l'antico calendario lunare cinese.

Si tratta, in realtà, di un calendario lunisolare e si presenta simile, per molti aspetti, al calendario ebraico.

Nel calendario cinese gli anni sono contati seguendo un ciclo di 60 anni che si chiama Ganzhi . Fino al 1911 venivano contati partendo dal momento dell'ascesa al trono di ogni imperatore.
Ad ogni anno viene assegnato un nome composto da due parti: una radice celeste e un ramo terrestre.

Va comunque precisato che gli anni di questo calendario non coincidono esattamente con quelli del calendario gregoriano, poiché varia necessariamente la data del capodanno: precisamente, il capodanno cinese, Hsin Nien, che dura quattro giorni, cade in coincidenza della prima luna nuova dopo l'entrata del Sole nel segno dell'Acquario, ossia nel momento in cui inizia il mese numero 1. Per questa ragione può verificarsi tra il 21 gennaio e il 19 febbraio del calendario gregoriano.

Leggi tutto...
 
Feste in Pakistan

Il più importante periodo di festività è il Ramadan: nome che si dà al nono mese dell’anno lunare musulmano (Egira).

Dall’alba al tramonto tutti devono rispettare il digiuno; in questo periodo l’atmosfera è quasi surreale e immobile. Tutti i negozi sono chiusi e nulla sembra essere animato. Al calar del sole, dopo il tramonto, la vita esplode in un rituale di festa e preghiera collettiva. Anche i turisti devono, in pubblico, rispettare il Ramadan.

Il periodo del mese sacro di Ramadan si conclude con la festa detta Aid al-Fitr o piccola festa: i bambini sono i più contenti, per loro ci sono infatti dolci a volontà!

Celebrata durante il 10° giorno del mese del Pellegrinaggio, l’Aid al-Adha, o festa del sacrificio, è la solennità più importante del calendario islamico: è una celebrazione talmente importante che è anche soprannominata Aid al-Kabir (festa grande). Si commemora il miracolo che Allah compì sostituendo il figlio di Abramo con un montone durante il sacrificio.

 

Un’altra importante celebrazione dell’anno lunare islamico è l’Aid-Milad-an-Nabi, in cui si commemora il giorno di nascita del profeta Maometto.

Tra le altre festività ricordiamo Capodanno, il 1° gennaio; il Pakistan Day, il 23 marzo; l'Anniversario dell'Indipendenza, il 14 agosto; la Festa della Difesa del Pakistan, il 6 settembre; Natale e Quaid-e-Azam’s Birthday, il 25 dicembre; il Bank Holiday, 31 dicembre.

 
Le feste in India

Iin India, in quasi tutto l’arco dell’anno c’è  una ricorrenza che si festeggia o una fiera che si tiene da qualche parte del Paese. Vengono ricordate le maggiori festività di tutte le religioni presenti in questo vasto territorio. La maggior parte delle feste, con nomi specifici, pur essendo celebrate in tutto il Paese, assumono nomi diversi o sono  celebrate in maniera differente a seconda dei  luoghi.

Leggi tutto...
 
Le feste nei paesi arabi

Nei paesi arabi, come in Italia, ci sono sia feste civili sia feste religiose, queste ultime legate alla religione musulmana. La parola araba “aid” che indica il giorno di festa, deriva dal verbo “ada” che significa ritornare, quindi “aid” significa letteralmente ritorno, abitudine, tradizione.

Feste civili

Marocco

Tunisia

Egitto

Feste religiose

 
Festività

Festività nel mondo

 


SITO REALIZZATO DALL'ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L'INDUSTRIA E L'ARTIGIANATO "G. VALLAURI"
VIA PERUZZI N. 13-41012 CARPI (MO) - TEL. 059/691573- FAX. 059/642074
Il sito utilizza la licenza Creative Commons "Attribuzione - Non Commerciale - Non opere derivate".
Copyright © 2009 by IPSIA G. VALLAURI - 41012 - CARPI -